Il paese di Starigrad sorge in una baia circondata da grandi spazi naturali.
Per comprendere meglio Stari Grad situato in fondo di golfo lungo 4 miglia dobbiamo ritornare nel passato. Sull'isola che era sotto il dominio illirico nel 385 prima Cristo i greci fondarono la loro colonia Pharos, la base importante della storia antica d'Adriatico, al posto dove oggi troviamo la citta' di Stari Grad. Qui, le culture diverse da sempre si aternavano seguendo cammino delle civilizzazioni oggi nascoste nei pori di Stari Grad. Lo splendore di Hvar qui ritorna alle sue origini antiche.

All' interno del paese è possibile notare diverse strutture romane e greche, tra le quali distinguiamo il castello del poeta croato Petar Hektorovic che risale al XVI secolo.
Il campo alimentava ed il golfo custodiva. Oggi uno ed altro aumentano attrazione del vecchio cupre isolano dove si antrecciano gli impianti turistici moderni ed il passato ricco della citta' e dell'isola. Ma tutto non e' vidibile a prima vista. Il golfo nasconde le insenature, le insenature gli alberghi, i campi i segreti dei vini, il mare le favole gastronomiche. E nel centro di tutto, come vigliatore eterno del principio, stari Grad nell'ombra delle sue strade le quali scorrono soprra il mistero del tempo. Sembra che dicono: - Qui non si pue' scoprire niente in un attimo.








Avvenimenti:

L'estate di cultura e il programma d'arte, che enfatizzano l'eredità culturale, ha inizio a ottobre e dura fino a settembre. Numerose mostre, convegni, incontri, eventi musicali, spettacoli,...

Nei mesi estivi si organizzano molti avvenimenti culturali e sportivi: Starogradsko ljeto, i concerti, recitali, i avvenimenti divertentisi mantiene anche La Scuola Musica Internazionale Estiva e il maratóna Faros - il primato internazionale di Croazia in nuoto a distanza.

I monumenti:

Nel territorio di Starigrad d'oggi era la città anticha di Pharos fondato nel 384. A.C. Le rimanenze dei mosaici murati dentro i marciapiedi, sono solo alcuni dei vademencum ai tempi antichi. Nella vicinanza di Starigrad (Dol), si trovano le rimanenze del complesso romano di villegatura e dei muri giganteschi di costruzione illirico-elenisticha.

Uno dei monumenti più vecchi e piu importanti di Starigrad è la Chiesa di st. Ivano (Crkva sv. Ivana). Si tratta del centro culturale più vecchio d'isola - la chiesa doppia - che dalla fondazione del diò cesi nel 1147. era l'ordinariato del véscovo.Accanto la chiesa, nel 1957. era dissoterrato il battistero per l'immersione cristiana in forma di una croce greca dal 6. o 7. secolo.

Un monumento significante di Starigrad è sicuramente anche il Tvrdalj - la villa fortificata di poeta Petar Hektorovic, costruita nel 1520 con le numerose scritte nella lingua croata e latina, e con vivaio di pesci circondato dalle arcade, dal parco e la collezione etnographica... Nella sua vicinanza si trova la Chiesa di st. Rocco (Crkva sv.Roka), quale nel 1569. ha anche costruito Petar Hektorovic.

La Chiesa di st. Stefano (Crkva sv. Stjepana) costruita nel 17. e 18 secolo. I blocchi di pietra d'ex edifici antichi e la rappresentazione rilieva di nave sono stati murati nel campanile che indipendente sta accanto la chiesa. Accanto la chiesa si trova il rilievo anticho di Eros con la fiàccola girata.

Il convento domonicano è stato costruito nel 1482. Era bruciato e distrutto nel 1571. in attaco dei pirati algeriani, e dopo è stato ricostruito e fotificato con le torri di difesa. Nel convento si conservano l'archivi vecchi e i libri, la collezione dei dipinti, le sculture, le collezioni numismatiche e la collezione di fossili.

Nell'immediata vicinanza del bagno civico l'ex chiesa di st. Gerònimo (crkva sv. Jerolima) è la rimanenza d'un ex ospizio dei glagoliti, costruito in modo gňtico posteriore. Oggi è transformato in un attrativo spazio d'esposizione.

La collezione marittima di Starigrad è fondata nel 1966. La collezione si trova nell'edificio di Juraj Bianchini. È composta dei dipinti e delle foto dei capitani lesinianini, dei velieri, della literatura e delle carte nautiche.